SMsoft – informatica e dintorni

Debian: Un repository centralizzato per apt

Ci sono diversi sistemi per creare un repository centralizzato per gli aggiornamenti delle proprie Linux Box, che consentono di risparmiare tempo e traffico verso la rete esterna. Va da se che avendo una connessione lenta, oppure molte macchine locali da aggiornare, è sicuramente una soluzione da considerare.

Per questa cosa, sicuramente una valida soluzione è apt-cacher. Su Debian, basta installare il pacchetto sulla Linux Box che si utilizzerà come repository:

Dopo aver installato apt-cacher, se si ha anche apache, non c’è altro da fare che riavviare apache:

e poi richiamare nel proprio browser http://xxx.xxx.xxx.xxx/apt-cacher/ dove xxx.xxx.xxx.xxx è ovviamente l’IP o il FQDN del nostro repository. Se viene visualizzata una pagina di riepilogo di apt-cacher, abbiamo praticamente completato la configurazione.

Nella pagina di riepilogo, vengono anche indicate le istruzioni per la configurazione dei vari “client”. In pratica basterà modificare il contenuto del file /etc/apt/sources.list ed inserire il riferimento al server apt-cacher come spiegato nella pagina di riepilogo.

Una cosa impostante. A differenza di altre soluzioni, apt-cacher non effettua un mirror dei repository ufficiali, ma salva una copia dei pacchetti richiesti dai vari client e li distribuisce quando un nuovo client ne fa richiesta. Non ci sono problemi per quanto riguarda la versione Debian che si usa come client, perché modificato il relativo sources.list, il nostro repository scaricherà i corretti pacchetti per le varie versioni.

enjoy!




Se hai trovato utili le informazioni su questo blog,
Fai una donazione!
Clicca sul bottone qui sotto o almeno clicca sul banner pubblicitario :-)
*
Taggato su: ,

Commenti

Page optimized by WP Minify WordPress Plugin