SMsoft – informatica e dintorni

Linux: Riavvio automatico dopo kernel panic

Anche se capita raramente, è possibile che la vostra LinuxBox vada in Kernel Panic. In pratica il sistema operativo è programmato per fare alcune operazioni (che possono poi servire per un debug di quello che è successo) se si verifica un errore che non riesce a recuperare in modo sicuro. Dopo queste operazioni, generalmente visualizza in console un messaggio di kernel panic e resta in questo stato.

Potrebbe essere utile istruire il sistema operativo per riavviarsi in automatico se si dovesse verificare un kernel panic.

Il sistema più semplice per farlo è inserire la direttiva kernel.panic nel file sysctl.conf, ad esempio per far riavviare il sistema dopo 15 secondi dal kernel panic, si può aggiungere la seguente direttiva al file /etc/sysctl.conf:

e poi ricaricare le direttive con:

Un’altra buona idea è abilitare i Magic keys sempre dal file sysctl.conf, per permettere il riavvio della LinuxBox tramite tastiera, piuttosto che dover fisicamente riavviare. Dei Magic keys ne ho parlato anche qualche giorno fa in questo articolo.
L’abilitazione può essere fatta tramite la direttiva kernel.sysrq, ovvero aggiungendo la seguente riga al file /etc/sysctl.conf:

e poi ricaricare con:

enjoy!




Se hai trovato utili le informazioni su questo blog,
Fai una donazione!
Clicca sul bottone qui sotto o almeno clicca sul banner pubblicitario :-)
*
Taggato su: , ,

Commenti

Page optimized by WP Minify WordPress Plugin