SMsoft – informatica e dintorni

Estendere un disco LVM aggiungendo un nuovo disco

Vediamo come aumentare lo spazio su disco per una macchina virtuale Linux che utilizza Logical Volume Manager (LVM). Come prima cosa bisognerà aggiungere un nuovo disco per la macchina virtuale e quindi estendere l’LVM originale su questo spazio aggiuntivo. In pratica avremo due dischi fisici, ma solo un gruppo di volumi ed un gruppo logico che utilizzerà lo spazio su entrambi i dischi.

Identificare la partizione:

dall’elenco bisogna verificare se c’è una partizione di tipo 8e. Ipotizziamo che la partizione in oggetto sia /dev/sda5.
Digitando:

possiamo anche vedere l’elenco dei Filesystem, del relativo spazio e dei punti di mount. Ipotizziamo che il Filesystem LVM sia denominato /dev/mapper/test-vg.

Aggiunta del disco:

Questa procedura differisce in base al sistema usato. Se si ha un sistema virtualizzato (es XEN, VmWARE, VirtualBox, si dovrà seguire la relativa procedura di aggiunta di un nuovo disco al sistema. Se si tratta di un sistema fisico, invece bisognerà fisicamente montare un nuovo disco.

Riconoscimento del disco

Innanzitutto facciamo riconoscere il disco (senza riavviare, nel caso di sistema virtualizzato):

Ora digitiamo nuovamente:

e si vedrà un nuovo device /dev/sdb che indicherà la presenza di una partizione non valida.

Partizioniamo il nuovo disco

Usiamo fdisk per partizionare:

poi premiamo n per creare la nuova partizione, p per indicare che è di tipo primaria, 1 per indicare che si tratta della prima partizione, e poi due volte invio quando ci viene richiesto il cilindro di partenza e quello finale.
Ora impostiamo il tipo di partizione; premiamo t, poi 1 ed infine digitiamo 8e. Per controllare che sia tutto a posto,possiamo premere p.
Per confermare le modifiche, premiamo w.

Ora ricontrolliamo lo stato delle partizioni:

e dovremmo vedere il disco /dev/sdb1 di tipo 8e.

Aumentare la dimensione del disco LVM

Crediamo un volume fisico LVM sulla partizione sdb1:

Ora controlliamo i dettagli LMV della partizione:

Al disco viene assegnata un’etichetta, ipotizziamo sia test-vg.
Ora estendiamo il volume denominato test-vg con la nuova partizione

Ricontrolliamo i volumi fisici nei vari dischi:

Controlliamo il nome del disco LVM:

a noi indica /dev/test-vg/root
Bene, ora procediamo all’aumento del disco:

Bene, ora si possono eseguire nuovamente vgdisplay e lvdisplay per avere conferma della dimensione del volume group e del logical volume.

Estensione del Filesystem

Ci siamo quasi. Ora estendiamo il Filesystem:

oppure per Filesystem XFS:

Fatto. Ora possiamo eseguire nuovamente il controllo della dimensione del disco:

enjoy!




Se hai trovato utili le informazioni su questo blog,
Fai una donazione!
Clicca sul bottone qui sotto o almeno clicca sul banner pubblicitario 🙂
Taggato su: , , ,

Commenti

Page optimized by WP Minify WordPress Plugin