SMsoft – informatica e dintorni

Installare bareos e bareoswebui 17 su Debian 9 Stretch

Bareos è un ottimo sistema di backup client-server che offre client per diverse piattaforme (Linux, MacOs, Windows) ed anche una comoda interfaccia web, oltre che un client CLI, per poter gestire il tutto.
Per usi medio/alti è possibile gestire anche TAPE device, ma per piccole realtà, si può usare anche un disco (magari un NAS decente con RAID).

All’indirizzo http://download.bareos.org/bareos/release/17.2/Debian_9.0/ è possibile vedere l’ultima versione rilasciata per Debian 9.

Creiamo il file /etc/apt/sources.list.d/bareos.list ed inseriamo il seguente contenuto:

Aggiungiamo la chiave del repository:

Aggiorniamo apt:

A questo punto installiamo i pacchetti necessari. Come database io ho usato sqlite3, perché per il mio progetto non serviva altro, ma volendo si può usare anche mysql o postgres come backend DB.
Procediamo:

Avviamo i vari servizi:

Installiamo anche bareos-webui:

Riavviamo apache:

Il file di configurazione sarà posizionato in /etc/apache2/conf-available/bareos-webui.conf

Aggiungiamo un utente per poter accedere a bareos-webui. Questo lo facciamo con bconsole:

I dati di connessione saranno quelli qui definiti e verrà creato (come indicato nella risposta al precedente comando) in automatico il file /etc/bareos/bareos-dir.d/console/admin.conf.

Per eventuali modifiche manuali al file, ricordarsi di riavviare il director:

Bene, ora richiamiamo nel nostro browser bareos-webui, http://XXX.XXX.XXX.XXX/bareos-webui dove XXX.XXX.XXX.XXX sarà l’IP o il nome del server di backup.

Aggiungere un client
Per un client linux Debian, la procedura è abbastanza semplice, per altri sistemi bisogna recuperare il pacchetto del client da http://download.bareos.org/bareos/release/17.2/.

Vediamo come aggiungere un client debian.
[LATO CLIENT]
Creiamo il file /etc/apt/sources.list.d/bareos.list ed inseriamo il seguente contenuto:

Aggiungiamo la chiave del repository:

Aggiorniamo apt:

Installiamo il solo pacchetto client:

Se occorre anche bconsole per la gestione da remoto:

[LATO SERVER]
Innanzitutto assicuriamoci che il campo “Address” del file /etc/bareos/bareos-dir.d/storage/File.conf contenga il FQDN del server, altrimenti il client non riuscirà a collegarsi.

Avviamo bconsole ed aggiungiamo i riferimenti per il client:

dove client2-fd sarà il nome del client, 192.168.1.2 e secret la password.

Questo creerà due files:
– /etc/bareos/bareos-dir.d/client/client2-fd.conf
– /etc/bareos/bareos-dir-export/client/client2-fd/bareos-fd.d/director/bareos-dir.conf

Il secondo file va copiato nel client:

[LATO CLIENT]
Ricarichiamo il filedirector:

Modificare l’IP del server per bconsole in /etc/bareos/bconsole.conf.

[LATO SERVER]
Verificare che il client sia correttamente connesso:

Note
Firewall: Le porte firewall da aprire sono:
Console -> DIR:9101
DIR -> SD:9103
DIR -> FD:9102
FD -> SD:9103

Configurazione: Per la configurazione, bisogna far riferimento a questi files:
/etc/bareos/bareos-sd.d/device/FileStorage.conf: qui si trova il percorso in cui vengono salvati i backup.
/etc/bareos/bareos-dir.d/client/bareos-fd.conf: qui la configurazione dei client
/etc/bareos/bareos-dir.d/fileset/: qui sono presenti i files con la configurazione dei fileset (ovvero di cosa fare il backup, cosa che può essere differente in modo da avere sistemi differenti per i vari client)
/etc/bareos/bareos-dir.d/job/: qui i files con la configurazione dei vari job di backup e del job di restore con il path di dove verranno recuperati i files
/etc/bareos/bareos-dir.d/jobdefs/: qui la definizione del job, dove in pratica si definisce quale job usare per i vari client, etc
/etc/bareos/bareos-dir.d/pool/: qui la definizione dei vari pool (es Full, Differential, etc)
Dopo la modifica, per verificare che le impostazioni siano corrette, digitare:


Comandi utili per bconsole:
status dir: vedere le operazioni effettuate (backup/ripristino)
show filesets: vedere i fileset definiti
run: avviare un job (backup/restore)
messages: visualizzare i messaggi del director
restore all: avviare il restore di tutti i files in backup
restore: avviare il restore di un file
quit: uscire da bconsole
Ripristino da client: Una piccola nota per l’uso di bconsole sul client, sempre utile in caso di necessità. Per il ripristino di un file, il client può fare tutto in autonomia usando bconsole. Ad esempio, vediamo come ripristinare dall’ultimo backup il file /etc/monit/monitrc:

e dopo poco il file si troverà in /tmp/bareos-restores/etc/monit/monitrc

Ci siamo, ora potete iniziare ad usare il vostro server di backup 🙂

enjoy!




Se hai trovato utili le informazioni su questo blog,
Fai una donazione!
Clicca sul bottone qui sotto o almeno clicca sul banner pubblicitario :-)
*
Taggato su: , , , ,

Commenti

Page optimized by WP Minify WordPress Plugin